Addominoplastica

L’addominoplastica è un intervento chirurgico che ha la capacità di rimodellare una parete addominale rilassata rimuovendo tutta la cute e il grasso in eccesso.

Questo tipo di chirurgia dell’addome che dura da una a tre ore, oltre alla rimozione di adipe, di tessuto sotto l’ombelico e al lifting dell’addome con riposizionamento dell’ombelico, permette anche la ricostruzione di una eventuale diastasi dei muscoli addominali.

L’addominoplastica spesso si associa ad una liposuzione del tessuto adiposo in eccesso nelle aree limitrofe e, qualora siano presenti ernie o laparoceli la dott.ssa Lo Russo opererà in collaborazione con il chirurgo generale.

Per questa ragione è fondamentale scegliere una professionista, in grado di valutare l’entità dell’intervento e di donare alla parte inferiore e superiore del tuo addome una linea equilibrata e una perfetta contenzione dei muscoli della parete addominale.

La Dottoressa Lo Russo è specializzata in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica a Firenze dal 2002 e saprà aiutarti grazie a una grande esperienza che le ha permesso di lavorare come Chirurgo Plastico con i colleghi chirurghi generali che si occupano di obesità operando i pazienti ex obesi.

Qui di seguito troverai delle informazioni molto importanti sulla chirurgia estetica addominale.

Quando scegliere l’addominoplastica

Questo intervento di addominoplastica a Firenze, in Toscana è particolarmente indicato per:

  • le donne in età avanzata che hanno subito una perdita di elasticità cutanea;
  • le donne che hanno affrontato una o più gravidanze;
  • chi ha subito un dimagrimento veloce e drastico;
  • chi ha affrontato precedenti interventi nella zona addominale;
  • chi presenta un noioso accumulo di grasso sulla pancia;
  • chi non riesce a migliorare attraverso lo sport ed una dieta sana.

Cosa ti consigliamo di fare prima di affrontare un intervento chirurgico all’addome

Prima di affrontare un’operazione di addominoplastica ti consigliamo di:

  • mantenere un peso stabile;
  • in caso di gravidanza, aspettare dai 6 ai 9 mesi dal parto;
  • non fumare per almeno un mese prima e dopo l’operazione.

Quali esami fare prima dell’’addominoplastica

Prima di affrontare questo tipo di operazione per eliminare la pancia e rimuovere il grasso addominale, oltre alla visita pre-operatoria è fondamentale:

  • fare un’ecografia della parete addominale per escludere ernie;
  • fare gli esami tipici come l’EGG, l’emocromo e l’assetto coagulativo;
  • fare l’ecocolordoppler arterioso degli arti inferiori se si ritiene necessario in seguito ad una accurata anamnesi.

Quale sarà il decorso post operatorio dell’addominoplastica

A conclusione dell’operazione sarà posizionato un bendaggio elastico con la funzione di comprimere e contenere l’edema e favorire la guarigione.

Si potrà camminare entro 24 ore dall’operazione e per 5-7 giorni si consiglia il riposo assoluto prima di rientrare al lavoro.

Inoltre, per migliorare il risultato accellerando la guarigione è opportuno usare una panciera elastica per circa 30 giorni.

Che cosa è invece la miniaddominoplastica

La miniaddominoplastica è un tipo di operazione più semplice rispetto all’addominoplastica completa all’addome.

Dura circa 30 minuti ed è consigliata a chi presenta un accumulo cutaneo esclusivamente sotto l’ombelico e nei casi in cui a causa di un cesareo si abbia una cicatrice o un piccolo eccesso cutaneo addominale da migliorare.

Per questo motivo prevede tempi molto più rapidi con interventi in anestesia locale in regime di Day Hospital ed un recupero totale in circa 7 giorni.

Condividi