Mastopessi

A causa degli effetti dell’invecchiamento, della gravidanza, dell’allattamento al seno e della perdita di peso, le mammelle tendano ad incurvarsi ed il complesso areola-capezzolo a puntare verso il basso.
Un lifting del seno o mastopessi, permette al tuo seno di ritornare nella sua forma e posizione giovanile; spesso anche più bello di prima.
Per quanto riguarda l’operazione, l’incisione può essere solo intorno all’areola, essere periareolare e verticale o ancora, più raramente, periareolare-verticale e nel solco. Questo dipende dalla quantità di tessuto che deve essere risollevato e rimodellato. Si ottiene sempre una graziosa riduzione del diametro areolare e le cicatrici risultano , con il tempo molto poco visibili.

Scopo principale nella scelta della tecnica è garantire il miglior risultato con la minor cicatrice.
L’intervento dura 2-3 ore, viene eseguito in regime di Day surgery o una notte di ricovero e talvolta vengono posizionati due piccoli drenaggi che si mantengo per 48 ore postoperatorie.
Dopo la mastopessi si pratica una medicazione a fascia per una settimana ed è consigliabile l’uso del reggiseno per 15 giorni notte e giorno
I risultati sono a lungo termine.
Il cambiamento di peso, un’eventuale gravidanza e l’invecchiamento naturale possono ridurne la durata ma non cambiare la forma che si mantiene bella nel tempo.

La Dottoressa Lo Russo può aiutarti a risollevare il tuo seno grazie ad una specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica a Firenze dal 2002 ed ad un’esperienza pluridecennale che le ha consentito di eseguire moltissimi interventi di chirurgia mammaria sia ricostruttiva che estetica nella struttura ospedaliero-universitaria dove lavora ed entrare nel gruppo multidisciplinare che cura i disturbi d’identità di genere, nonché di partecipare ad attività, ricerche e sperimentazioni nei vari campi della chirurgia plastica dai biomateriali al lipofilling.

Quando scegliere questo tipo di intervento di chirurgia estetica

Questo intervento di lifting del seno a Firenze, in Toscana è particolarmente indicato per:

  • per le donne che hanno un seno cadente e desiderano riportare la mammella alla sua posizione naturale;
  • per le donne che a causa dell’età, di una o più gravidanze, o come conseguenza di un dimagrimento troppo veloce desiderano correggere il proprio seno rendendolo più sodo e compatto;
  • per asimmetrie congenite o acquisite che necessitano di correzione con le numerose tecniche di mastopessi.

Cosa ti consigliamo di fare prima di affrontare un’operazione di mastopessi

Prima di affrontare questo tipo d’intervento ti consigliamo di:

  • effettuare, oltre agli esami chirurgici di routine, un ecografia mammaria od una mammografia per escludere la presenza di eventuali patologie della ghiandola mammaria;
  • evitare farmaci antinfiammatori o che contengono acido acetilsalicilico perché possono ridurre la capacità del sangue di coagulare.

Inoltre il chirurgo dovrà essere informato riguardo alle condizioni di salute del paziente.

Quale sarà il decorso post operatorio della mastopessi

A conclusione dell’operazione saranno effettuati nelle prime due settimane controlli e medicazioni periodiche sulla zona trattata dove si presentano edemi e lievi ematomi.

È consigliabile riposare per un giorno e ricominciare l’esercizio fisico dopo almeno 15 giorni.

Per circa 30 giorni si suggerisce poi di indossare un reggiseno contenitivo.

Condividi